I rischi di utilizzo di applicazioni obsolete, e di come Android Q vuole risolvere il problema

 Applicazioni Android


Mentre la maggior parte degli sviluppatori si sforzano di avere le loro applicazioni al giorno, non tutte le applicazioni possono essere trovati su Google Play sono aggiornato. Secondo un studio di Appthority, il 5% delle applicazioni nello store di applicazioni Android sono stati abbandonati e non sono aggiornati. Può sembrare poco, ma stiamo parlando di una 142,000 applicazioni.

Google, al fine di migliorare la sicurezza dei propri dispositivi, sembra voler intervenire in materia con la prossima versione di Android. Quando siamo ancora con i postumi di una sbornia dal lancio di Android 9 Piedi, ha scoperto una nuova funzionalità di Android Q obiettivi per aiutare l’utente a diventare consapevoli del fatto che si utilizza un vecchio app.

Android Q avvisa gli utenti che stanno usando una vecchia app

lo scorso dicembre, Google ha cambiato la sua politica sulla pubblicazione di applicazioni per forza agli sviluppatori di compilare le loro applicazioni con il le Api di Android 8.0 Oreo,, che è a dire, la versione 26 o superiore. Questo garantisce, in modo che le applicazioni funzionano correttamente su tutti i dispositivi possibili. Mentre questo cambiamento di politica è stato annunciato nel dicembre dello scorso anno, non è stato fino al 1 agosto che ha cominciato a essere efficace.

Android Piedi Target Sdk Avviso

Il prossimo passo naturale è quello di avvisare l’utente che un’app non è aggiornata. Che, come hanno scoperto i ragazzi di XDA, Android Q lancerà una notifica ogni volta che l’utente apre un’applicazione che punto ad Android Lollipop API (23). In detta comunicazione può essere letto “Questa applicazione è stata sviluppata una versione di Android è vecchio e potrebbe non funzionare correttamente. Controlli per vedere se c’è un aggiornamento o di contattare lo sviluppatore”.

avviso, a quanto pare, non impedisce che l’utente può continuare a utilizzare l’applicazione

L’avviso, a quanto pare, non impedisce che l’utente può continuare a utilizzare l’applicazione. il si potrebbe semplicemente fare clic sul pulsante OK per chiudere la finestra e avviare l’applicazione. Può essere che, in un primo momento, questa misura non si supponga che un cambiamento radicale, ma nel lungo periodo, quando l’utente è stanco di vedere l’avviso ogni volta che si apre un app obsoleti, sì aiuto che optano per cercare qualche alternativa.

rischi di utilizzo di applicazioni obsoleti

 Apps obsoleti Questa applicazione, per esempio, non riceve un aggiornamento dal 2012.

Quando l’applicazione riceve un aggiornamento con il classico changelog “correzioni di bug Minori” (correzioni di bug minori) e perché, in verità, hanno risolto i bug e bug. il Queste possono essere sfruttate da terzi per iniettare malware nel terminale, annunci (o di raccogliere informazioni personali.

Inoltre, se una popolare applicazione che viene abbandonata dal suo sviluppatore, nulla impedisce a qualcuno di postare un applicazione falso che utilizza la sua immagine per cercare di infettare un buon numero di dispositivi. È vero che Google Play la scansione di tutte le applicazioni per le vulnerabilità, ma non è un sistema perfetto, né l’unico posto da cui installare le app.

Aggiorna le applicazioni per il tuo cellulare ogni volta che si può. Non solo le funzionalità aggiunte e miglioramenti di stabilità, ma che risolvono i problemi di sicurezza che potrebbero giocare un trucco. Per verificare se un’app punti per le ultime Api di Android è possibile utilizzare app correttore. Si può scaricare gratuitamente da Google Play.

In Xataka Android | Google vuole che le patch di sicurezza mensile, ma è il contenuto che si trimestrale


notizie I rischi di utilizzo di applicazioni obsolete, e come Android Q vuole risolvere il problema è stato pubblicato in Xataka Android , José García Nieto .


Xataka Android

I rischi di utilizzo di applicazioni obsolete, e di come Android Q vuole risolvere il problema
Source: italiano  
September 8, 2018


Next Random post