Tre documentari su Netflix che cambieranno il modo di vedere il mondo

Tre documentari su Netflix che cambieranno il modo di vedere il mondo

Queste tre documentari Netflix offrono una visione alternativa del mondo, perché sfidano i tuoi paradigmi in termini di spiritualità, scienza e dell’economia.

Il href = “https://hipertextual.com/2015/08/documentales-sobre-la-historia-de-los-videojuegos” è un genere documentario rivelatore a prescindere dalla loro attenzione, il vostro obiettivo è quello di servire la finestra pubblico ad una nuova realtà, ampliare i nostri orizzonti e la nostra coscienza, e, pertanto, dandoci gli strumenti per ripensare il modo in cui percepiamo la vita, la scienza, la politica, l’economia e il futuro. Vi invitiamo a vedere questi tre documentario Netflix sarà sicuramente cambiare il modo di vedere il mondo.

Kumare

Non è un segreto per nessuno di noi che anni ’90 e gran parte del XXI secolo momenti storici sono stati caratterizzati da un crescente interesse per la spiritualità, terapie alternative, di auto-aiuto e l’adozione di nuove tradizioni religiose del mondo occidentale, questo fenomeno non passa inosservato agli occhi del regista Vikram Gandhi, che, con il suo accento indiano e tradizioni culturali della sua famiglia decide di effettuare un esperimento, atteggiarsi come Sri Guru Kumare.

Questo documentario segue il giorno Guru Day in Arizona, Stati Uniti. Vikram mostrando sotto il suo pseudonimo come accade di essere un ospite speciale al workshop di Yoga, un leader spirituale con i seguaci dedicati a questo punto Il film è una dura critica del movimento “new age”, che prende indiscriminatamente rituali di altre culture, senza comprendere la ricca storia e accettato come guida spirituale a tutti coloro che pregone il messaggio appropriato.

Tuttavia, la vera ricchezza del film è quello che succede dopo, come Sri Kumare comincia a entrare nella vita dei loro seguaci, si manifesta il potere curativo della fede. La presenza del Guru comincia a cambiare la vita di queste persone che per vari motivi sono interessati a trovare la spiritualità come rimedio per i loro dolori, sono loro i veri protagonisti del documentario, le loro storie ed esperienze Essi rivelano una vera e propria sofferenza e genera potenti condividere link catartici che servono come rimedio psicologico. Vikram non ignora questa realtà che genera regista strong conflitto che lo ostacola in grande misura l’esposizione, che aveva programmato di fare fin dall’inizio del film.

Forse l’aspetto più significativo di tutta la storia è che filosofia Sri Kumare è una miscela di assurdo, per esempio, una delle asana di yoga ricorda il movimento di air guitar, ma che in fondo hanno un potente verità che risuona con i fan e il pubblico, Siamo i nostri guru, nessun bisogno di qualsiasi istituzione o più in alto è quello di trovare l’illuminazione e la pace. Il film si conclude con la rivelazione di Vikram, che si libera della sua barba e l’accento prominente e dice ai suoi seguaci che era l’obiettivo dell’esperimento; E ‘impressionante vedere come le persone lontano dai guai con il regista approccio con gli occhi pieni di lacrime per ringraziarlo per l’impatto loro insegnamento ha avuto sulla loro vita ​​strong>. Ironia della sorte, nel tentativo di mostrare l’inutile Guru, Vikram è stata completata diventando una guida spirituale per queste persone.

vivo dentro

Chiunque abbia avuto un membro della famiglia con demenza di Alzheimer o, sa quanto sia difficile vedere una persona che amiamo comincia a girare verso l’interno e perdersi nel labirinto della loro psiche, quella persona ci vede in faccia e non ci riconosce, per alcuni, si tratta di una morte vivente. Il documentario racconta la storia commovente di questi pazienti, ma da una prospettiva un po ‘insolita, dalla musica.

La macchina da presa Michael Rossato-Bennett mostra il potere della musicoterapia in il trattamento del morbo di Alzheimer, è difficile non versare lacrime quando vediamo occhi di un paziente catatonico portato alla vita ascoltando la loro band preferita ​​strong> o canzoni che avevano un significato importante nella loro la vita; come per magia, queste persone iniziano a ballare, a cantare, per festeggiare, per parlare del suo passato e sorriso, come se fossero sempre stati lì, in sospeso, in attesa del suono della sveglia.

la verità è che questo risultato non è una novità per anni la psichiatria ha gestito la teoria che i ricordi associati a emozioni come quelli generati con la musica, sono molto più resistenti al deterioramento cognitivo. Questo è dove il film funziona in una seconda dimensione, mostra la dipendenza da psicofarmaci psichiatria, in parte a causa del potente influenza dell’industria farmaceutica sulla medicina e, dall’altro, da un struttura burocratica rigida che rende estremamente difficile per incorporare nuove forme di trattamento in case di riposo.

Naturalmente, il film non può toccare il trattamento di persone anziane senza affrontare la questione di case di riposo, il lavoro mostra senza mezzi termini e un po ‘viziata come case di riposo servono come serbatoio per la società, il luogo in cui abbiamo messo vecchi parrucconi che ci ostacolano, ma sono abbastanza prezioso per non liberarsi di loro. Forse questa analogia suona un po ‘dura, ma è difficile non sentire la rabbia e la frustrazione nel vedere anziani membri della famiglia di attesa “in vacanza”, in attesa di essere portato a casa, o in pazienti che non sono autorizzati a lasciare i locali per “sicurezza” in Alive All’interno la casa di riposo non è un luogo di comfort e la cura, è una prigione per coloro che sono stati derubati della loro identità e sono valutati solo per la loro vecchiaia.

Freakonomics

Questo documentario è basato sul libro omonimo penna economista Steven Levitt, ed è suddiviso in quattro episodi, ciascuno dedicato a uno dei capitoli del suo lavoro, il primo episodio è di circa l’implicazione dei nomi, nomi specifici di “bianco” e “Afro-discendenti” nella ricerca per l’occupazione e la permeabilità sociale, la seconda esamina le “yaocho” (competenze) disposte in sumo wrestling, il terzo, l’effetto delle leggi sull’aborto sulla criminalità negli Stati Uniti, e il quarto, per l’uso di incentivi finanziari per migliorare il rendimento scolastico.

Il tema principale del documentario è che statistiche e teorie economiche ci permettono di rivelare verità scomode sulla nostra società, come nome abbiamo deciso di mettere il nostro figlio è determinare la sua possibilità di successo nella vita ​​strong> o legalizzazione dell’aborto ha dato gli strumenti per le classi sociali più povere controllo delle nascite che ha provocato una diminuzione della crescita della popolazione di questi settori vulnerabili e lo smantellamento delle bande criminali. Naturalmente, tali dichiarazioni non si perdono alle critiche, Levitt e teorie sono state pesantemente attaccate da studiosi e politici, tuttavia, per molti altri, è la prova del Potenza ha data mining per comprendere complesse dei fenomeni sociali.

Anche se il lavoro si basa su complesse analisi statistiche, la presentazione è educativo e facile da seguire, ogni episodio è avvicinato da un regista diverso, in modo che la presentazione estetica e cambiamento radicale tra ciascuno, dandoci un esperienza diversa e fresco non annoiarsi in qualsiasi momento.

In conclusione, che cosa pensare Pensate a un autore controverso e Levitt, Freakonomics e s uno sguardo nuovo certe realtà sociali che ci danno molto su cui meditare, o almeno un argomento interessante conversazione portare al tavolo.

Hipertextual

Bibliography ►
Phoneia.com (August 20, 2015). Tre documentari su Netflix che cambieranno il modo di vedere il mondo. Recovered from https://phoneia.com/it/tre-documentari-su-netflix-che-cambieranno-il-modo-di-vedere-il-mondo/