I terremoti nel sud della Spagna, ha spiegato in cinque minuti

I terremoti nel sud della Spagna, ha spiegato in cinque minuti

  • Un terremoto di magnitudo 6.3 scuote l’Andalusia e Melilla.
  • Le scosse dei terremoti sono stati feriti o danni sul serio.

Cosa

Un terremoto di magnitudo 6,3 sulla Mare di Alboran è sentita oggi alle 04:22 in punto mattina nel sud dell’Andalusia e Melilla. Il tremore è la continuazione di una serie di terremoti che si verificano in questa regione dallo scorso 21 gennaio, quando è stato registrato un terremoto di magnitudo 5.1. La maggior parte delle scosse sono di minore entità. Tuttavia, oggi percepita all’alba terremoto ha ucciso almeno 26 feriti Melilla, dove ci sono stati numerosi danni materiali non sono gravi, come riportato dal delegato del governo Abdelmalik ElBarkani.

posizione dei terremoti nelle ultime ore, secondo USGS -. US Geological Survey

15 migliori giochi sparatutto per Android Davvero non si può ottenere molto di più ...

Dove

La zona conosciuta come Mare di Alboran è la parte più occidentale del Mediterraneo. “Si tratta di una zona di confini delle placche in Africa ed Eurasia,” ha detto che Hypertext geologo Maria Jose Jurado. Il ricercatore presso l’Istituto di Scienze della Terra Jaume Almera osserva che “la placca africana spinge il nord-ovest” e che in questa regione “, ci sono molti sistemi di faglie con cui questi sforzi sono trasmessi”. Geological Survey Gli Stati Uniti stima che questo cambiamento era 4-10 mm all’anno, perché Questi tipi di terremoti hanno origine.

Come mostrato nella mappa qui sotto Institute National Geographic, la più grande zona sismica di pericolosità in Spagna, si trova proprio in questa regione, nei pressi del confine tra la euroasiatica e placche tettoniche africana. La maggior parte della regione del Mediterraneo, oltre a Pirenei e la Galizia, mostrano anche un “rischio significativo”, secondo IGN. Per queste ragioni, la Giuria ha osservato che “non sorpreso dal terremoto,” in quanto fornisce “un profilo sismico con faglie attive”.

Mappa di pericolosità sismica in Spagna, secondo l’Istituto Nazionale Geographic

Perché?

L’epicentro iniziale del sisma era situato nel Mare di Alboran, anche se, come osservato Jurado, le seguenti scosse di assestamento si sono verificati in aree più nearshore. Questi terremoti sono stati avvertiti soprattutto in Melilla e Malaga, perché “è un grande errore che si muove in quel punto”, dice il geologo. La ragione per cui la città di Malaga, e non altre città hanno per lo più percepito come Granada-tremore è che “sono le regolazioni sul campo di stress” e “spostamento è risolto in quella zona.”

terremoto con la magnitudo Maps Terremoto percepito in Spagna, secondo l’Istituto Nazionale Geographic.

e

“Immaginate una scossa tra blocchi di dieci chilometri di profondità”, spiega Maria Jose Jurado a Hypertext . Una volta che si verifica quel terremoto iniziale, la terra “diventa più rilassato”, che si può osservare scosse di assestamento di minore entità. Il sisma iniziale di 5.1, ha ricevuto il 21 gennaio, ha preceduto altri terremoti di magnitudo tra 2 e 3. La scossa percepita oggi, tuttavia, è di magnitudine 6,3. Questo significa che vedremo più scosse di assestamento nelle prossime ore?

Da 4:22 ore della mattina ci sono stati più scosse di assestamento, dice Giuria, “ma la gente non ha notato.” Dopo il forte terremoto, “di solito si rilassarvi nella zona, anche se non può escludere che più terremoti sono percepiti dalla popolazione“. Per essere in grado di anticipare le nuove terremoti, “dovremmo avere conoscenza molto precisa e attualmente gli unici dati provengono da sismometri”, dice Jurado. Nelle prossime ore geologi continuano ad analizzare i dati raccolti sulla sismicità in questa regione

sismicità della penisola iberica e nei pressi di una profondità inferiore a 10 aree di chilometri, secondo l’Istituto Nazionale Geographic.

sismicità della penisola iberica e le zone circostanti ad una profondità tra 10 e 50 chilometri, secondo l’Istituto Nazionale Geographic.

sismicità della penisola iberica e vicino a 50 chilometri maggiori aree di profondità, secondo l’Istituto National Geographic.

Quando

Le scosse origine nel Mare di Alboran hanno avuto una magnitudo massima di 5.1 e 6.3. L’ultimo grande terremoto è stato avvertito in Spagna Lorca, che ha avuto luogo nel 2011 con una magnitudo di 5.1. In quella occasione, nove persone sono state uccise e gravi danni strutturali si sono verificati nel 5% degli edifici e moderata nel 13% delle case. I due terremoti più significative registrate in Spagna, però, si sono verificati a Huelva nel 1969 (magnitudo 7.8) e il 1755 (magnitudo 8.5).

Tuttavia, un alto formato non deve portare a danni strutturali e umano, in quanto deve anche considerare la profondità alla quale si verifica il terremoto. Ad esempio, nel caso del terremoto in Dúrcal (Granada) del 1954, lo shock era magnitudo 7 a una profondità di 650 chilometri. Cioè, i terremoti che si verificano a profondità minori sono solitamente più distruttivi, anche se hanno una grandezza inferiore. Il terremoto di Lorca, per esempio, è venuto a meno profondo che i terremoti del Mare di Alboran, perché sono stati un danno maggiore, pur avendo una magnitudine di 5.1 sulla scala 6.3 registrato oggi.

Danni a Lorca, dopo il terremoto del 2011. Fonte: Antonio Periago (Wikimedia)

Chi

Servizi di emergenza in Andalusia e Melilla hanno confermato che non abbia subito danni personale o materiale di gravità dopo i terremoti. Nel caso di Andalusia, la maggior parte delle chiamate al 112 per chiedere informazioni sui terremoti. Il Ministero del Welfare e Melilla, d’altra parte, ha aperto un ufficio in C / Ramirez Arellano per servire le persone colpite.

Instituto Nazionale Geographic raccoglie sul suo sito web tutti i dati sul terremoto registrato finora. L’azienda offre anche la Sismologia IGN Pro per visualizzare i terremoti e tabella di marcia un su cosa fare durante un terremoto. La cosa più importante è mantenere la calma e ci ha messo in un luogo sicuro, lontano da edifici o, nel caso siamo all’interno di una casa, stare lontano da mobili, finestre e lampade. Alcuni consigli che servono a ridurre i rischi e garantire la nostra sicurezza a fenomeni di questo tipo.


Hypertext
Bibliography ►
Phoneia.com (January 25, 2016). I terremoti nel sud della Spagna, ha spiegato in cinque minuti. Recovered from https://phoneia.com/it/i-terremoti-nel-sud-della-spagna-ha-spiegato-in-cinque-minuti/